• Home
  • Blog
  • Dal 1 gennaio 2017 cambiano le trasmittanze termiche dei serramenti in Lombardia

Dal 1 gennaio 2017 cambiano le trasmittanze termiche dei serramenti in Lombardia

Limiti trasmittanze termiche 2017La Giunta Regionale della Lombardia, con decreto n. 6480/2015, ha approvato le nuove "Disposizioni in merito alla disciplina per l'efficienza energetica degli edifici e per il relativo Attestato di Prestazione Energetica". Tali disposizioni attuano la DGR n. 3868 del 17 luglio 2015, a partire dal 1 gennaio 2017.

Il provvedimento riduce drasticamente i limiti di trasmittanza termica dei componenti finestrati per gli interventi di riqualificazione energetica, validi anche per accedere alle detrazioni fiscali del 65%.

Si ricorda che la trasmittanza termica Uw definisce la dispersione di calore dei serramenti; pertanto più questo valore è basso, maggiore è l'isolamento termico del serramento.

Fino al 31 dicembre 2016, le trasmittanze di serramenti ed infissi, installati in zona climatica E, dovevano essere minori o uguali al valore limite Uw=1,8 W/m2K. A partire dal 1 gennaio 2017, il valore limite della trasmittanza termica è stato abbassato a Uw=1,4 W/m2K. Questo vale per la zona climatica E, a cui appartiene la maggior parte dei Comuni della provincia di Brescia. Mentre per la zona climatica F, trattandosi di clima ancor più rigido, il limite è stato ridotto ulteriormente, ovvero pari a Uw=1,0 W/m2K.

Requisiti energetici minimi per la riqualificazione energetica

Trasmittanza termica Uw massima delle chiusure tecniche trasparenti e opache dei cassonetti, comprensive degli infissi, verso l'esterno e verso ambienti non climatizzati

Zona climatica Uw (W/m2K)
Dal 1 gennaio 2017
 ZONA E 1,40
ZONA F 1,00

 Anche per la provincia autonoma di Trento i limiti delle trasmittanze sono stati abbassati, ma solo per gli infissi installati a partire dal 1 Aprile 2017.

I nuovi valori limite della trasmittanza termica si applicano a finestre, portefinestre, vetrate (fisse o apribili) e porte d'ingresso, considerando le parti trasparenti e opache che li compongono, che delimitano un ambiente riscaldato da un ambiente non riscaldato oppure dall'esterno.

 Zone climatiche provincia di Brescia

La scelta delle migliori finestre per la propria abitazione deve rispettare le prestazioni richieste dalla Normativa; tali prestazioni variano a seconda della zona climatica in cui vengono installate. La Normativa impone infatti per serramenti ed infissi per esterni, valori di trasmittanza termica che siano conformi a quelli richiesti in determinate zone climatiche di appartenenza.

Le zone climatiche sono raggruppate nelle seguenti 6 categorie, in ordine dalla più calda alla più fredda.

 
ZONA CLIMATICA
A B C D E F
Fino a 600 GG Da 601 GG A 900 GG DA 901 GG A 1400 GG DA 1401 GG A 2100 GG DA 2101 GG A 3000 GG OLTRE 3001 GG

Ma cosa sono i Gradi Giorno? Si intende per gradi giorno di una località la somma, estesa a tutti i giorni di un periodo annuale convenzionale di riscaldamento, delle sole differenze positive giornaliere tra la temperatura dell’ambiente, convenzionalmente fissata a 20°C, e la temperatura media esterna giornaliera; l’unità di misura utilizzata è il grado-giorno (GG).

Tutti i Comuni della provincia di Brescia appartengono alle due fasce climatiche più fredde: quindi alla zona climatica E oppure alla F.

Elenco Comuni Provincia di Brescia in Zona Climatica E:

Acquafredda, Adro, Agnosine, Alfianello, Anfo, Angolo Terme, Artogne, Azzano Mella. Bagnolo Mella, Barbariga, Barghe, Bassano Bresciano, Bedizzole, Berlingo, Berzo Inferiore, Bienno, Borgo San Giacomo, Borgosatollo, Botticino, Bovezzo, Brandico, Braone, Brescia. Caino, Calcinato, Calvagese della Riviera, Calvisano, Capo di Ponte, Capriano del Colle, Capriolo, Carpenedolo, Castegnato, Castel Mella, Castelcovati, Castenedolo, Casto, Castrezzato, Cazzago San Martino, Cedegolo, Cellatica, Cerveno, Ceto, Chiari, Cigole, Cividate Camuno, Coccaglio, Collebeato, Cologne, Comezzano Cizzago, Concesio, Corte Franca, Corzano. Darfo Boario Terme, Dello, Desenzano del Garda. Erbusco, Esine. Fiesse, Flero. Gambara, Gardone Riviera, Gardone Val Trompia, Gargnano, Gavardo, Ghedi, Gianico, Gottolengo, Gussago. Idro, Iseo, Isorella. Lavenone, Leno, Lograto, Lonato, Longhena, Losine, Lumezzane. Maclodio, Mairano, Malegno, Manerba del Garda, Manerbio, Marcheno, Marone, Mazzano, Milzano, Moniga del Garda, Monte Isola, Monticelli Brusati, Montichiari, Montirone, Muscoline. Nave, Niardo, Nuvolento, Nuvolera. Odolo, Offlaga, Ome, Ono San Pietro, Orzinuovi, Orzivecchi, Ospitaletto. Padenghe sul Garda, Paderno Franciacorta, Paitone, Palazzolo sull'Oglio, Paratico, Passirano, Pavone del Mella, Pertica Bassa, Pian Camuno, Piancogno, Pisogne, Polpenazze del Garda, Pompiano, Poncarale, Pontevico, Pontoglio, Pozzolengo, Pralboino, Preseglie, Prevalle, Provaglio d'Iseo, Puegnago sul Garda. Quinzano d'Oglio. Remedello, Rezzato, Roccafranca, Rodengo Saiano, Roè Volciano, Roncadelle, Rovato, Rudiano. Sabbio Chiese, Sale Marasino, Salò, San Felice del Benaco, San Gervasio Bresciano, San Paolo, San Zeno Naviglio, Sarezzo, Sellero, Seniga, Serle, Sirmione, Soiano del Lago, Sulzano. Tavernole sul Mella, Torbole Casaglia, Toscolano Maderno, Travagliato, Tremosine, Trenzano. Urago d'Oglio. Vallio Terme, Verolanuova, Verolavecchia, Vestone, Villa Carcina, Villachiara, Villanuova sul Clisi, Visano, Vobarno.

Elenco Comuni Provincia di Brescia in Zona Climatica F:

Bagolino, Berzo Demo, Bione, Borno, Bovegno, Breno, Brione. Capovalle, Cevo, Cimbergo, Collio, Corteno. Golgi. Edolo. Incudine, Irma. Lodrino, Lozio. Magasa, Malonno, Marmentino, Monno, Mura. Ossimo. Paisco Loveno, Paspardo, Pertica Alta, Pezzaze, Polaveno, Ponte di Legno, Prestine, Provaglio Val Sabbia. Saviore dell'Adamello, Sonico. Temù, Tignale, Treviso Bresciano. Valvestino, Vezza d'Oglio, Vione. Zone.

Le definizioni e i valori tabellari sono tratti dal D.P.R. n. 412, del 26 agosto 1993.

Stampa Email

Contattaci

Compila questo campo

Compila questo campo

Compila questo campo